Impianto fotovoltaico guida alla scelta

Un impianto fotovoltaico può fare al caso tuo?

A chi conviene il fotovoltaico nel 2018

Consumi energetici significativi

Impianto fotovoltaico tetto azienda con alti consumi energeticiNel 2018, per una realtà “energivora”, l’investimento in un impianto fotovoltaico si ripaga praticamente da solo, senza il necessario sostegno dell’incentivo statale, grazie al semplice risparmio in bolletta, accompagnato dagli strumenti dello Scambio sul Posto o Ritiro dedicato, per la cosiddetta vendita dell’energia elettrica eccedente alla rete.

Tempi di rientro dell’investimento

Infatti, in presenza di elevati consumi di energia elettrica, con i costi attuali di un impianto fotovoltaico, i tempi di rientro sono ormai assolutamente paragonabili a quelli degli “anni d’oro” dell’incentivo. Inoltre l’aumento del costo dell’energia elettrica che si è avuto in questi anni (e che potrebbe aversi ulteriormente in futuro) non fa che premiare ulteriormente chi decide di auto-produrre energia elettrica.

Qualche simulazione pratica dei costi e benefici può chiarire meglio questo concetto e spiega come il fotovoltaico sia entrato di diritto negli interventi di efficientamento energetico di piccole e grandi realtà industriali ma anche domestiche.

Come se non bastassero queste considerazioni meramente tecniche, in soccorso del fotovoltaico è arrivato anche qualche piccolo aiuto di tipo legislativo/fiscale su vari livelli.

Per gli impianti domestici: detrazione fiscale 50%

I piccoli impianti domestici godono per esempio della detrazione fiscale del 50%, per cui ogni anno – per 10 anni!! – il 5% dell’intera spesa sostenuta viene detratto dalle tasse da pagare: questo vuol dire che, ragionando nel lungo periodo, il costo di un impianto fotovoltaico domestico viene di fatto dimezzato.

Impianto Fotovoltaico di casa: costo impianto e risparmio annuale

Per le aziende: credito d’imposta 45% (sud-Italia) e super-ammortamento 130%

A livello industriale invece vi sono vari strumenti, tra cui nelle regioni del Sud-Italia (Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Sardegna, Calabria, Sicilia) il credito d’imposta, che prevede un beneficio del 45% del costo dell’impianto, scontabile sul qualsiasi imposta che paga la società.

Inoltre è possibile applicare il super-ammortamento del 130% che consente di dedurre dalla base imponibile (su cui vengono pagate le tasse ogni anno) una quota maggiore rispetto alla quota di ammortamento effettiva dell’impianto.

Il rientro economico di un impianto fotovoltaico industriale nel 2018

PSR, Credito d’imposta Bonus Sud, Titolo VI e altri piani a sostegno delle industrie

Oltre a questo aiuto fiscale, non bisogna dimenticare che – a sostegno di una nuova installazione fotovoltaica – potrebbero arrivare anche aiuti ben più grandi, elargiti a livello regionale: si tratta dei vari PSR per le imprese agricole o altri tipi di piani di sostentamento di tipo locale anche per imprese industriali, come il Bonus Sud (leggi qui per approfondire l’argomento sul Credito d’imposta), Titolo VI (leggi qui per approfondire l’argomento). Per queste il fotovoltaico rientra nelle categorie di investimento per le quali vengono stanziati contributi, anche a fondo perduto, fino al 40-50-60% del costo complessivo.

Si tratta ovviamente di agevolazioni che vanno studiate localmente, sulla base dei piani regionali e nello specifico dei requisiti richiesti per accedere a tali agevolazioni.

Impianto fotovoltaico investimento nel tempoIl fotovoltaico nel 2018 è un investimento interessante con ottimi tempi di rientro finalizzato al risparmio in bolletta, ma solo per chi ne ha effettivamente bisogno e solo nei termini di un reale utilizzo: un impianto sovradimensionato rispetto alle concrete esigenze di energia elettrica può rappresentare un danno per una attività industriale o comunque un impegno di spesa non strettamente necessario.

Per questa ragione nel 2018, molto più che in passato, l’impianto fotovoltaico rappresenta un abito su misura da realizzare studiando in maniera approfondita le proprie esigenze energetiche.

Prendi visione di questi esempi indicativi o rivolgiti comunque a Evonat per una consulenza gratuita, al fine di capire se e quanto possa convenire installare un impianto fotovoltaico.


Clicca qui per accettare le condizioni e l'Informativa sulla privacy

Related Post