Efficientamento energetico 2018

Efficientamento energetico 2018: scegliere bene, al di là degli incentivi

Come scegliere la soluzione tecnologica più indicata, tra Ecobonus, agevolazioni e detrazioni fiscali fino al 75% (prolungate al 2021 per i condomini)

I tre fattori chiave dell’efficienza energetica

Quando si parla di efficientamento energetico, anche in vista di scelte e interventi da realizzare nel 2018, il primo vantaggio da considerare è il carattere strategico di tali interventi. Questo a prescindere dall’avvenuta conferma di agevolazioni e detrazioni fiscali, come ad esempio nel caso dei condomini, per i quali ci sarà una detrazione fino al 70% per l’involucro degli edifici e addirittura al 75% per spese relative a interventi di riqualificazione energetica per le parti comuni degli edifici condominiali.

Dando per acquisita la convenienza fiscale, collegabile anche alle ristrutturazioni edilizie, un dato non certo secondario da tener presente è che ridurre gli sprechi mediante l’efficientamento energetico significa attuare un risparmio costante nel tempo e di conseguenza poter disporre di nuove risorse da destinare ad altro.

Terza componente non meno importante: rispettare le norme di legge in fatto di efficienza energetica (anche nelle stesse procedure per accedere ad agevolazioni e detrazioni fiscali) corrisponde a salvaguardare l’ambiente e il futuro dei nostri figli, in quanto si vanno concretamente a ridurre le emissioni di anidride carbonica e gas serra in atmosfera.

L’importanza di scegliere bene

La “vera” consulenza sull’efficientamento energetico deve aiutarvi a individuare le soluzioni più adeguate, in base alla vostra attuale e specifica situazione, nonché valutando le reali prospettive di utilizzo dell’energia, per poter realizzare un effettivo risparmio nel breve e lungo termine. Nel nostro caso, quel che ci “obbliga” a dare sempre il massimo è il fatto che, a partire dal lavoro di analisi e progettazione preliminare, passando per la direzione lavori e fino alla concreta realizzazione finale di nuovi impianti, il servizio Evonat non si ferma alla semplice consulenza iniziale ma deve confrontarsi con gli effettivi risultati ottenuti.

Cosa cambia nel 2018

Rispetto all’approccio sempre un po’ “parziale” che in genere riscontriamo rispetto all’idea di fare ricorso all’Efficientamento Energetico, spesso limitato più a cogliere le opportunità di incentivi che a individuare soluzioni realmente innovative, affidarsi agli ingegneri e ai professionisti di Evonat vuol dire avviare un processo serio e realmente strategico.

L’obiettivo è migliorare nell’insieme l’efficenza energetica, quindi le prestazioni stesse di una qualunque struttura. Che si tratti di una singola abitazione o di un condominio, di uffici oppure di uno stabilimento industriale, un centro commerciale, un centro sportivo, una scuola, un auditorium oppure un teatro, la progettazione di Evonat punterà comunque a restituirvi impianti e strutture che semplicemente possano garantire una tangibile e costante riduzione di costi e consumi di energia nel tempo.

Non dover più temere… i rincari dei costi dell’energia nel 2018 e negli anni successivi

Portare a compimento un capillare efficientemento energetico significa ridurre drasticamente problemi di bilancio e imprevisti vari dovuti all’incertezza e alla costante oscillazione dei prezzi dell’energia, specie in una nazione come l’Italia che continua a dipendere dalle forniture di Paesi esteri.

Come vi accompagniamo verso la piena efficienza energetica

La salvaguardia, il conseguente uso più efficiente dell’energia e la modifica o vera e propria razionalizzazione delle stesse abitudini d’uso, passano attraverso le seguenti componenti che sono parte integrante nella progettazione Evonat:

  • centralizzazione del controllo
  • automatizzazione
  • monitoraggio costante
  • sostituzione di parti della struttura esistente
  • adozione di materiali ad alta conservazione dell’energia
  • introduzione di impianti e macchinari ad alta efficienza
Indicatori affidabili

L’indice di Energy Efficiency (Efficienza Energetica) è definito dal rapporto tra l’energia effettivamente immessa e i risultati ottenuti (rendimento, servizi offerti, merci o eventuale altra energia prodotta).
Tra gli interventi che proponiamo, un ruolo centrale rivestono i sistemi o impianti in grado di produrre energia rinnovabile, attraverso soluzioni mirate e totalmente integrate, concepite ad hoc per grandi edifici e impianti, comprese realtà sovradimensionate di tipo industriale in contesti energivori, nonché ad Alta Complessità e Integrazione, così come sul versante residenziale e commerciale.

Strutturati per affrontare ogni fase del processo

Le soluzioni Evonat nascono a partire da un’attenta diagnosi energetica preliminare, con una puntuale analisi delle richieste e delle esigenze del committente, finalizzata alla progettazione ottimale di impianti civili e industriali, anche nell’ottica di un investimento economico effettivamente sostenibile.

Elementi peculiari del servizio offerto sono:

  • una costante conoscenza della componente normativa (es. D.dgs 102/2014)
  • studio di fattibilità e Business Plan preliminare
  • assistenza per richiesta e ottenimento degli Incentivi eventualmente previsti
  • eventuale affiancamento per l’implementazione del SGE ISO 50001 e 14001
  • acquisizione ed elaborazione dei dati rispetto alla situazione di partenza, finalizzati a produrre un report tecnico sulla Prestazione Energetica di partenza, in base alla quale prospettare le possibili evoluzioni e l’effettiva implementazione ottenibile (non meno del 20% ma anche fino al 50% di risparmio sui consumi generali, in base ovviamente al tipo di intervento attuabile)
  • redazione di un piano dettagliato di tempi, costi e modalità d’intervento
Specifiche tipologie di impianti e interventi per l’efficientamento energetico
  • Illuminazione: progettazione ex novo o adeguamento/implementazione dell’esistente
  • Riscaldamento e condizionamento: nuova progettazione o innovazione applicata all’impianto eventualmente in uso
  • Produzione di energia da fonti rinnovabili
  • Interventi di tipo edilizio (isolamento termico e/o schermatura di un edificio) e/o mediante sostituzione degli infissi, in ogni caso optando per materiali mirati alla massima efficienza energetica
  • Sistemi di Automazione, software per l’automazione e tele-controllo per una Gestione Centralizzata e costantemente controllata dei Consumi
  • Automazione per l’industria
  • Building Automation
  • Domotica
  • Internet of things (IoT) riferito alla messa in rete di cose e oggetti

Related Post